RED BULL X-ALPS 2015 - SALZBURG TO MONACO

RED BULL X-ALPS 2015 - SALZBURG TO MONACO - Si fa tappa sulle Dolomiti del Brenta....

RED BULL X-ALPS 2015 - SALZBURG TO MONACO

Si fa tappa sulle Dolomiti del Brenta....

10/07/2015 - Scritto da: Redazione - letto 1552 volte

L’atleta altoatesino Aaron Durogati punta alla vittoria dopo aver attraversato il turnpoint italiano di Cima Tosa....

Red Bull X-Alps, la spettacolare adventure race che unisce hiking e parapendio, è partita lo scorso 5 luglio. Dopo il ritiro di Clement Latour e Yvonne Date – una delle uniche due donne in gara – sono sempre meno i campioni che dovranno completare i 1.038 km attraverso le Alpi, a piedi o volando, per raggiungere il Principato di Monaco nel minor tempo possibile.

La competizione ha preso il via ancora una volta dal centro storico di Salisburgo, per poi proseguire in direzione est, dal Gaisberg fino alle pendici innevate del ghiacciao di Dachstein. Gli atleti hanno quindi attraversato il turnpoint del Kampenwand (1,669m) nel cuore delle montagne Bavaresi. Da qui, l’itinerario si è snodato verso sud-ovest, attraverso la montagna tedesca più alta, lo Zugspitze (2,962m), fino a Lermoos in Austria, per poi continuare a sud, sulle Dolomiti del Brenta, in Italia.

È proprio in territorio italiano che i veri favoriti hanno cominciato ad uscire allo scoperto, secondo il Direttore di Gara Cristoph Weber, che ha commentato: “Il tratto italiano è più difficile di tutto ciò che abbiamo visto nel 2013. Le ampie e profonde vallate non sono semplici da attraversare in volo, ma restare a terra significa dover scalare a lungo prima di poter tornare in aria”.

 

Proprio il turnpoint di Cima Tosa (2,170m), che gli ultimi atleti stanno aggirando in queste ore, è stato cruciale per il meranese Aaron Durogati, 29 anni, campione del mondo di parapendio e unico italiano in gara, alla sua seconda partecipazione consecutiva a Red Bull X-Alps. Dopo un’avvio di competizione molto difficile, sfruttando le sua abilità nel volo, la sua forte conoscenza della montagna e la sua familiarità con il territorio delle Dolomiti, l’atleta altoatesino è riuscito a guadagnare terreno sugli avversari, confermandosi tra i favoriti per la vittoria finale.
 
Per seguire gli spostamenti di Aaron e degli altri atleti di Red Bull X-Alps in diretta:
www.redbullxalps.com/live-tracking


Aggiungi un commento

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.