Sgambeda... il primo appuntamento nordico della stagione

Sgambeda... il primo appuntamento nordico della stagione

19/10/2008 - Scritto da: Maurizio Torri - letto 1119 volte

  

Livigno (SO)

– Da diverse stagioni gli amanti dell’agonismo all’aria aperta trovano a Livigno il “terreno” ideale con tre manifestazioni di carattere internazionale: d’estate la Pedaleda in mountain bike e la Stralivigno di corsa, poi d’inverno, poco prima che il Natale diventi l’unico protagonista, ecco che arriva la Sgambeda , la prima marathon di sci di fondo della stagione. Organizzate dalle associazioni sportive locali con il coordinamento dell’Apt Livigno, le tre competizioni rappresentano la proposta “Open Air” del piccolo Tibet, un circuito che premia tutti coloro che portano a termine le gare del trittico. E come tutte le classifiche esiste un vincitore che nel caso dell’edizione 2007 di Livigno Open Air è stato Bruno Carrara , il forte azzurro di sci di fondo.

“A Livigno sono venuto spesso con la nazionale di fondo per la preparazione” dichiara il fondista bergamasco “e sono sempre stato colpito dalla bellezza della valle, quindi tornare qui per competere anche d’estate è sempre emozionante e motivante”. E al pensiero di ripetere il successo anche nell’edizione 2008 di Open Air Bruno Carrara ride sornione poiché, dopo il 48esimo posto alla Pedaleda e lo strabiliante (…anche per lui!) sesto posto nella Stralivigno, conduce la testa della classifica. LA SGAMBEDA A

dieci giorni dal Natale andrà quindi in scena la Sgambeda , la granfondo di sci che sulla distanza di 42 chilometri apre la stagione della FIS Marathon Cup, la coppa del mondo delle lunghe distanze. Giungono nel frattempo le conferme dei grandi campioni (tra cui Bjorn Daehlie, il più grande fondista di tutti i tempi) e delle nazionali più rappresentative della disciplina, Norvegia e Svezia in testa, che apriranno il lungo serpentone con centinaia di amatori alle loro spalle che accenderanno le polveri in vista di un’altra stagione spumeggiante. Tutto confermato anche sul fronte del montepremi di 21.000 Euro, suddiviso tra i primi 6 classificati della categoria maschile e femminile, come da regolamento FIS Marathon Cup, e premi in natura dal 7° al 10° posto.


Aggiungi un commento

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.