.

Categoria: 

PODONE SKYTRAIL 2019 - NEMBRO (BG)

Sottotitolo: 
Filippo Bianchi e Chiara Galli sul podio della 3ª edizione. Classifiche on line!!

29/9/2019
Tags: 
podone skytrail
nebro
bergamo
skyrunning
trail running

A festeggiare in rosa è stata invece Chiara Galli, che ha riassunto con un sorriso carico di soddisfazione....

Si è fermato a 2.33h il cronometro della Podone Skytrail 2019, la gara di corsa in montagna targata Gan Nembro che anche quest’anno ha regalato a tutti i partecipanti - atleti, spettatori e volontari - una splendida giornata di sole e di festa all’insegna dello sport. Il nome in cima al podio è quello di Filippo Bianchi, atleta bresciano in forze alla Libertas Vallesabbia, al suo primo tentativo sulle montagne di Nembro.  
Buona la prima, verrebbe da dire. Alla testa della corsa per tutti i 25 km di gara, un saliscendi di 1800m di dislivello tra i contrafforti prealpini della Val Seriana, Bianchi ‘il fuggitivo’ ha tagliato il traguardo con oltre un minuto di vantaggio sui suoi inseguitori. “Un bel percorso e una grossa soddisfazione - ha dichiarato all’arrivo in piazza del municipio a Nembro, parata a festa con i colori del main sponsor della manifestazione, la ElleErre - ma non pensavo fosse così dura". Proprio per questo, ha promesso, tornerà a difendere questo titolo così sudato nell’edizione del 2020. La sfida è già aperta, insomma. E c’è da credere che Cristian Terzi e Epis Denny, rispettivamente al secondo e quarto posto con soli pochi minuti di distacco, non si lasceranno sfuggire l’occasione.

 

 

 

A completare il medagliere è stato Paolo Poli (2.35h), vero ‘veterano’ della Podone, sul podio in tutte le tre edizioni finora disputate. Il Gran Premio della Montagna su cima Podone, a 1227 metri slm, è andato a Filippo Bianchi come primo assoluto, mentre tra i nembresi ha vinto Marco Piazzalunga, già premiato nella scorsa edizione.
A festeggiare in rosa è stata invece Chiara Galli, che ha riassunto con un sorriso carico di soddisfazione e un sintetico “Dura” il suo ottimo 3.22h. Carolina Tiraboschi e Cinzia Bertasa concludono quattro minuti dopo il terzetto di testa, consegnando agli annali un’ottima prestazione di tutta la compagine femminile.

Affidare alla sola classifica il commento di questa corsa, che come ha testimoniato il folto pubblico all’arrivo e alla sede del Gan è ormai un vero e proprio evento cittadino, è però riduttivo. Le prime posizioni certificano il merito sportivo, ma la Podone Skytrail è prima di tutto una giornata di festa. La festa di un paese e della suo gruppo alpinistico, il Gan. “Qui siamo tutti amici, come potevo mancare?” Questo il commento di Oliviero Bosatelli, vincitore al TOR 2019 e abituato a ben altri palcoscenici, ma che non ha voluto rinunciare ad essere presente, anche se solo come spettatore, alla gara sulle ‘montagne di casa’.

 

CLICCA QUI per le classifiche!!

 

Aggiungi un commento