Categoria: 

CHAMOIS SKIALP 2018 - CHAMOIS (AO)

Sottotitolo: 
In Valle D'Aosta 123 ragazzi misurarsi tra “rombi”, creste, tratti a piedi e discese con ogni tipo di neve

Redazione
5/2/2018

La 2 giorni giovani griffata “Camp - Scarpa - Karpos” si è corsa al cospetto del Cervino nel piccolo paesino valdostano di Chamois. Classifiche On Line!!

Entrambe le competizioni con partenza e arrivo nella piazzetta del municipio hanno animato e colorato il centro del villaggio. Sabato è stato il turno della gara sprint. Tale prova è servita per stabilire l’ordine e i tempi di partenza della seconda prova. Un’insolita partenza in discesa tra porte da slalom prima di affrontare la salita fuoripista di 90 metri di dislivello (intervallata da un tratto a zig zag tra 2 rombi seguito dal consueto percorso a piedi)  prima di buttarsi a capofitto nella discesa finale ricca di dossi e insidie. Partenza puntuale alle ore 17.00 con i cadetti femminili e via via sono sfilati tutti i concorrenti di tutte le categorie a distanza di 30 secondi illuminati dalle frontaline in una notte sempre più fredda e buia.

 

Nella categoria cadetti si sono imposti la Valtellinese Bertolina Samantha con il tempo di 7’44’’ e il veneto Sostizzo Matteo con il tempo di 6’09’’, seguiti rispettivamente da Folini Anna e Ricetti Camilla e da Rossi Alessandro e Baldini Rocco. Nella categoria Junior femminile dominio della veneta Felicetti Giorgia in 7’46’’ su Pasquazzo Valeria e Pedranzini Sara. Tra gli Junior maschile il fresco vincitore della CdM di Andorra Prandi Andrea registra miglior crono di giornata con il tempo di 5’48’’ davanti a Confortola Stefano e Sebastien Guichardaz. Negli U23 maschili l’atleta di casa Aymonod Henry con il tempo di 6’27’’ ha alla meglio su Carobbio Daniele e Leoni Francesco.

 

 

 

 

 

Tra le U23 femminili primo posto di Veronese Ilaria (tempo di 7’55’’) con seconda Presa Elisa e terza Zucco Francesca.
Domenica mattina la seconda prova con partenza a inseguimento utilizzando gli scarti della sprint del giorno prima. Tre percorsi che si snodavano sullo spartiacque tra la conca di Cheneil nel comune di Valtournenche e il comprensorio sciistico di Chamois. Dopo una partenza nervosa con un piccolo anello fuoripista nella parte bassa del comprensorio sciistico gli atleti hanno attraversato la fascia boschiva retrostante il lago di Loz con  una serie di spettacolari inversioni prima di buttarsi sulla parte “più alpinistica” nella zona alta del percorso. Dalla cresta che dalla dorsale portava fino alla cima di Fontana Fredda il panorama offriva una vista che spaziava su tutto il territorio valdostano con il Cervino ed il ghiacciaio del Rutor a fare da cornice.

 

 

 

Il primo a presentarsi all’arrivo è stato il valtellinese Prandi Andrea che ha chiuso il percorso di 932 metri di dislivello positivo in 59’42’’ seguito a soli 3’’ dal valdostano del Corrado Gex Sebastien Guichardaz. A chiudere il podio il fratello gemello dello stesso sodalizio Fabien Guichardaz arriva con un distacco di 36’’ dal vincitore. Un podio di grande livello con 3 atleti racchiusi in meno di un minuto che si sono piazzati nei primi 4 posti della Coppa del Mondo di Andorra solo una settimana fa. Tra gli Junior femminile dominio della veneta Felicetti Giorgia del Bogn Da Nia capace di sciare i 704 metri di dislivello positivo con il tempo di 57’57’’. Secondo posto per Pasquazzo Valeria del Brenta Team in 1h01’28’’ e terzo posto per Pedranzini Sara dell’Alta Valtellina in 1h06’30’’. Sullo stesso percorso si sono misurati anche i cadetti maschili dove al primo posto ha concluso la sua prova in 49’28’’ l’atleta della ASD Lanzada Rossi Alessandro.

 

 

 

 

Al secondo posto Baldini Rocco della Polisportiva Albosaggia in 51’13’’ e ad un solo secondo di distanza il gradino più basso del podio è andato a Giacomelli Simone dell’Alta Valtellina. Nella categoria cadetti femminile si è imposta l’atleta dell’Alta Valtellina Bertolina Samantha con il tempo di 1h02’13’’ seguita rispettivamente da Folini Anna della Polisportiva Albosaggia in 1h05’38’’ e Sanelli Erika della AS Premana in 1h08’54’’. La categoria U23, che ha corso un percorso di 1301 metri di dislivello positivo godendosi la discesa nella neve ancora farinosa del versante nord della conca di Cheneil, ha visto arrivare per primi al traguardo Aymonod Henry (Corrado Gex) con il tempo di 1h20’18’’ e l’atleta dello Sci Club Tre Rifugi Veronese Ilaria in 1h39’56’’. Gli altri gradini del podio sono stati occupati rispettivamente per i maschi da Carobbio Daniele dello Sci Club Clusone (1h20’24’’) e Leoni Francesco della Polisportiva albosaggia (1h27’20’’) e per le femmine da Duci Nicole dello Sci Club Clusone (1h54’16’’) e Zucco Francesca del Corrado Gex (1h59’30’’).

 

L’appuntamento è ora per la prossima tappa di Coppa Italia giovani della prossima settimana a Arigna (SO).  Clicca qui per le classifiche!!!

Aggiungi un commento