Categoria: 

ISMF SKI MOUNTAINEERING WORLD CUP 2018 - VILLARS SUR OLLON (CH)

Sottotitolo: 
In Svizzera doppietta francese nella idnividual race....

Maurizio Torri
20/1/2018
Tags: 
skimountaineering world cup
trentino mtb 2018

Robert Antonioli coglie un ottimo secondo posto davanti a Michele Boscacci. Molto bene Andrea Prandi primo junior e De Silvestro prima under 23. Foto on line!!

Tanta neve, gara di vero scialpinismo in ambiente finalmente invernale per la seconda tappa 2018 dell’ISMF Skimountaineering World Cup. Sulle montagne di Villars-sur-Ollon, che ospiteranno le gare giovanili a cinque cerchi nel 2020, erano al via tutti i migliori atleti del circuito mondiale. Pronostici difficili, quasi impossibili nella prova maschile. Tanti i pretendenti al successo finale, tanti i campioni in cerca di conferme e di punti preziosi per il ranking di Coppa.
 
Su tutti l’ha spuntata il francese Xavier Gachet davanti ai due azzurri Robert Antonioli e Michele Boscacci. Al femminile, invece, come da copione, la regina dello skialp Laetitia Roux ha aggiunto un altro sigillo a una carriera praticamente irripetibile. Sul podio con lei sono salite anche la compagna di squadra Axelle Mollaret e la svizzera Victoria Kreuzer.
 
Ma andiamo per ordine. Pronti, via, un manipolo di uomini composto da Michele Boscacci, Xavier Gachet, Martin Anthamatten e Nadir Maguet hanno subito dato un ritmo elevato alla gara. Poco più staccato Robert Antonioli partito dalle retrovie.

 

 

 

Sino alla terza salita, il gruppetto di testa, con l’aggiunta di Antonioli, si alterna al comando. Quando inizia la terza salita Xavier Gachet accelera e quadagna secondi preziosi, nel tratto a piedi guadagna ancora qualche metro e al successivo cambio d’assetto arriva con circa una ventina di secondi di vantaggio. Alle sue spalle Michele Boscacci e Robert Antonioli, con qualche secondo di ritardo anche Nadir Maguet, Martin Anthamatten e Federico Nicolini. Il francese al comando vince in solitaria tagliando il traguardo con il tempo di 1:45:38. In seconda posizione si classifica Robert Antonioli autore di una discesa perfetta. Il distacco dal vincitore è di 13’’36. Sul terzo gradino del podio sale Michele Boscacci, mentre in quarta e quinta posizione salgono rispettivamente Nadir Maguet e Martin Anthamatten.

 

 

Al femminile tutto come da pronostico con Laetitia Roux che impone il proprio ritmo portandosi in fuga la compagna di nazionale Axelle Mollaret. Con un discreto margine hanno lottato per il podio la svizzera Vicyoria Kreuzer e l’italiana Alba De Silvestro. Sul traguardo di Villars primo posto per la Roux in 1h45’18”. Seconda piazza strameritata per la Mollaret in 1h47’02”. Dimostrandosi scialpinista completa e non solo forte scalatrice, la Kreuzer ha conquistato il bronzo di giornata in 1h51’35”. Nelle cinque anche De Silvestro e la spagnola Claudia Galicia 
 

 

 

La gara odierna, disegnata sotto la stretta supervisione dei giudici ISMF, prevedeva un dislivello positivo di 1688 metri diluiti in quasi 14 chilometri di sviluppo. Le salite da affrontare erano quattro con un tratto a piedi da percorrere con gli sci nello zaino e una breve risalita a metà dell’ultima discesa. Le categorie Junior invece, avevano un percorso leggermente più breve con 800 metri di dislivello da completare lungo tre salite. La lunghezza complessiva del tracciato era di quasi otto chilometri. Messa in archivio questa prima tappa, gli atleti avranno poche ore a disposizione per recuperare le energie e via con la seconda gara. Domani, infatti, il weekend di Coppa si chiuderà con la prova Sprint. Gli uomini jet saranno impegnati in una gara al cardiopalma con rapide inversioni ripide salite e discese tra pali direzionali.

 

 

 

In gara junior Andrea Prandi sale sul gradino più alto del podio con un margine di 1’47” sullo svizzero Gay e 2’30” sul’altro elvetico Ancay.  Doppietta francese nella gara in rosa con Justine Tonso prima e Marie Poller Villard seconda, sul terzo gradino del podio Giulia Murada.

 

CLICCA QUI PER LE FOTO credit Maurizio Torri!!!

Aggiungi un commento