BERNARD DEMATTEIS VINCE LA SFIDA AL RE DI PIETRA

BERNARD DEMATTEIS VINCE LA SFIDA AL RE DI PIETRA - Bernard Dematteis sigla il nuovo primato di salita al Monviso...

BERNARD DEMATTEIS VINCE LA SFIDA AL RE DI PIETRA

Bernard Dematteis sigla il nuovo primato di salita al Monviso...

09/09/2017 - Scritto da: Redazione - letto 310 volte

Bernard Dematteis, nazionale azzurro e vicecampione mondiale di corsa in montagna, ha stabilito il nuovo record di ascesa al Monviso...

Bernard Dematteis, nazionale azzurro e vicecampione mondiale di corsa in montagna, ha stabilito il nuovo record di ascesa al Monviso, fermando il cronometro in 1h40’47” e battendo così il precedente primato appartenuto a Dario Viale, risalente a 31 anni fa. Bernard - indiscusso capitano della Nazionale azzurra - vanta inoltre un altro argento mondiale, due ori e due argenti agli europei, oltre a un titolo italiano juniores e un argento under 23 nel cross.

Non ce l’ha fatta ad accompagnarlo fino alla vetta del Re di Pietra il gemello Martin, che è arrivato cinque secondi oltre il crono di Viale.

"Abbiamo vissuto un sogno, lo abbiamo vissuto insieme a tutti i presenti. Se avete un sogno, sappiate che è possibile realizzarlo. - dichiara il neo detentore del record - Un record dedicato a tutti quelli che ci hanno creduto. Un record difficile da battere grazie alla prestazione incredibile di 31 anni fa di Dario Viale. Gli fa eco il fratello Martin: "Non contano i 5 secondi, se il record lo ha fatto mio fratello è come se lo avessi fatto io".

Nel 1986 fu Dario Viale, a percorrere in 1h48:54 i 1.821 metri di dislivello positivo tra la sorgente del Po a Pian del Re, a quota 2.020 metri, e la vetta del Viso a 3841 metri. Oggi, su analogo percorso, è stato stabilito il nuovo record da parte dei Dematteis, ufficializzato dalla FICR – Federazione Italiana Cronometristi. Viale ha dichiarato: "Un tempo straordinario, una grande emozione anche per me. Sono lusingato che dei campioni del loro calibro abbiano battuto il mio tempo".

Bernard e Martin sono stati sostenuti da numerosi amici e appassionati sportivi che, fin dalle prime ore del mattino, si sono dati appuntamento a Pian del Re e lungo tutto il tracciato per assistere all’impresa.

 

 

 

 

L’evento è stato organizzato anche per lanciare un forte messaggio ambientale, innanzitutto a tutela dell’ecosistema montano, con particolare riferimento alla Biosfera del Monviso. Un habitat naturale unico e ricco di biodiversità, messo oggi in serio pericolo dai cambiamenti climatici, dall’abbandono dei rifiuti e dai cattivi comportamenti dell’uomo.

Tutte le iniziative sono state infatti pensate nel segno della sostenibilità dal Comitato organizzatore “Record Monviso” in collaborazione con la Cooperativa ERICA e numerosi partner: dall’organizzazione della raccolta differenziata al “Village” (e successivo avvio al riciclo degli imballaggi) alla fornitura di energia pulita, fornita tramite pannelli fotovoltaici, oltre alla presenza di gadget riutilizzabili realizzati in materiali innovativi, un’attenzione alla sostenibilità dei trasporti e alla prevenzione alla fonte dei rifiuti.

 

(foto Giacomo Meneghello)


Aggiungi un commento

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.